La sussidiarietà in mostra a Cervia

Il prossimo 17 marzo a Cervia si inaugura una mostra che mette al centro la solidarietà. Si tratta di “150 anni di sussidiarietà. Le forze che cambiano la storia sono le stesse che cambiano il cuore dell’uomo”. L’inaugurazione si terrà alla Vecchia Pescheria, Piazza Pisacane, a partire dalle ore 15:30.

La mostra, realizzata nel 2011 in occasione del Meeting per l’amicizia fra i popoli, fa parte delle celebrazioni che quest’anno coinvolgeranno il comune di Cervia in occasione dei 150 dell’unità d’Italia. “150 anni di sussidiarietà. Le forze che cambiano la storia sono le stesse che cambiano il cuore dell’uomo” è promossa dalla Fondazione per la Sussidiarietà vuole celebrare tutti coloro che hanno fatto dell’aiuto al prossimo – al di là dell’intervento dello Stato – un motore economico e sociale per il Bel Paese. La mostra sarà aperta fino al prossimo 25 marzo, tutti i giorni dalle ore 16:00 alle ore 18:30. E’ possibile, previa prenotazione, richiedere delle visite guidate chiamando il numero 393.4772452.

Questo evento, inoltre, si inscrive nella galassia di mostre, concerti, manifestazioni e cerimonie, che per tutto il 2012 animeranno il Comune di Cervia, che quest’anno celebra i primi cento anni di Milano Marittima. Tra la fine del 1911 e la prima metà del 1912, infatti, fu firmato l’accordo che diede vita alla città giardino, su iniziativa di un gruppo di cittadini di Milano. Per la stesso motivo a Milano, fino a fine marzo, l’Urban Center (in pieno centro storico) celebrerà Cervia e Milano Marittima con concerti, mostre fotografiche e buffet dal sapore romagnolo.

“Cervia Sposi”: una manifestazione dedicata ai matrimoniale

Febbraio a Cervia sarà il mese degli sposi: sono infatti previsti tre giorni completamente dedicati ai matrimoni e alla cerimonie. Da venerdì 10 febbraio fino a domenica 12, infatti, il matrimonio la farà da padrone: espositori di abiti da matrimonio e articoli da sposa arriveranno in città per un grande evento-fiera.

Il tutto inizierà venerdì 10 febbraio dalle ore 18:30: si parte da piazza Garibaldi, in pieno centro cittadino, con un vera sfilata-corteo all’aria aperta. La città di Cervia sarà invasa da auto d’epoca, carrozze trainate da cavalli e coppie di sposi con abiti ricercati e alla moda. Il corte sfilerà fino al Magazzino del Sale Torre, dove sarà allestito un vero e proprio spazio espositivo con oltre 40 aziende del settore che si occupano di “wedding plannig”. È prevista anche una “cerimonia” con taglio della torta alla presenza del sindaco di Cervia che, in segno inaugurale, lancerà il sale.

Il sabato si continuerà con la fiera in giornata e con un momento ludico a ora aperitivo: dalle 18:30, infatti, l’appuntamento sarà a Milano Marittima, all’hotel Frasca, dove i dj di Villa Papete allieteranno la serata. E la notte, come in tradizione di Cervia, grande spettacolo di fuochi d’artificio a cura dell’Amministrazione comunale. E chi ama gli abiti da sposa non può perdersi la sfilata che si terrà domenica 11 febbraio al Magazzino del Sale Torre: dalle 18:00 vi aspetta una sfilata di vestiti da cerimonia che lanceranno le nuove tendenze in questo campo. Saranno inoltre in visione alcuni abiti d’epoca, soprattutto del Novecento, sempre negli stessi locali.

Cervia fa beneficenza per Telethon

Come ogni anno si avvicina il fine settimana di solidarietà dedicato all’associaziazione Telethon. Il comune di Cervia, molto attivo in questa maratona di solidarietà di dedicherà alla raccolta fondi per la distrofia muscolare e le malattie genetiche il fine settimana del 17 e 18 dicembre.

La scelta del periodo non è casuale: vicino al Natale è più facile raccogliere fondi per questo tipo di iniziative di solidarietà che toccano soprattuto i bambini. Si tratta, per la città, della diciassettesima edizione di questa manifestazione che, grazie all’impegno dei cittadini, è sempre stata un successo al punto che Cervia, dal 2004, è iscritta all’albo d’oro di Telethon per la quantità di donazioni che ha potuto raccogliere.

Telethon è un’associazione che esiste dagli anni Novanta e ha già finanziato oltre 2000 mila progetti di ricerca sulle malattie generiche, e raccolto oltre 320 milioni di euro. Grazie al suo lavoro 14 bambini affetti da gravi immunodeficienze sono guariti. Telethon finanzia ricercatori, pubblicazioni, ospedali e istituti.

L’appuntamento con la solidarietà a Cervia è per il fine settimana del 17 e 18 dicembre con l’Unione Italiana per la Lotta alla Distrofia Muscolare, che si ritroverà in centro città. La manifestazione è possibile grazie alla collaborazione con il Comune di Cervia, la cooperativa dei Bagnini, Avis e Bnl. Per avere maggiori informazioni consultare il sito dell’associazione o telefonare, per quanto riguarda l’organizzazione al Cervia, al numero 328-6836617. La manifestazione si svolgerà anche in caso di maltempo.

Cervia festeggia gli sposi

Sabato 3 dicembre prossimo la città di Cervia ha deciso di celebrare l’amore e il matrimonio, quello vero e che dura tutta la vita. Dalle ore 10:00, infatti, nel Salone degli Uffizi del Club Hotel Dante di Cervia si terrà una manifestazione, che sarà anche una festa, durante la quale verranno celebrati gli sposi che hanno alle spalle matrimoni di lunga durata.

L’invito è partito dal sindaco della città, Roberto Zoffoli, che ha invitato alla giornata ben 121 coppie di tutta la città che nel 2011 hanno soffiato le candeline di anniversari di lunga data: due delle coppie che saranno sabato all’hotel Dante, infatti, celebrano i loro 70 anni di unione, tredici hanno passato insieme ben 60 anni di matrimonio e 106 sono a “soli” 50 anni di vita in comune.

Sarà presente ovviamente il sindaco, con tutta la giunta e i famigliari di tutte le 121 coppie invitate. I “festeggiati” riceveranno dal sindaco una targa di auguri e assisteranno allo show del comico romagnolo Sgabanaza che animerà la cerimonia e il rinfresco che seguirà.

Questa festa, dice il sindaco stesso, è una tradizione per la città di Cervia e una tra le ricorrenze che più stanno a cuore all’amministrazione: si tratta di un modo giocoso e importante per celebrare la terza età e i suoi successi. Le 121 coppie che saranno sabato prossimo al Club Hotel Dante di Cervia sono infatti parte delal storia cittadina e della sua tradizione e meritano che la città le festeggi. Per il sindaco Zoffoli, inoltre, si tratta anche di un mondo per festeggiare la famiglia e i suoi valori e per ispirare i giovani della città.

Cervia: “Il Sale della Storia”

Mercoledì 16 novembre si terrà il secondo incontro di “Il Sale della Storia”. Si tratta della terza edizione di una manifestazione che mira a indagare il ruolo di Cervia nella storia, andando ad analizzare il suo percorso economico, politico e culturale.

L’edizione di quest’anno de “Il Sale della Storia” si articola in sei incontri che analizzeranno lo sviluppo di Cervia, sia come città autonoma, sia in relazione al tessuto nel quale è integrata, quello Romagnolo.

L’incontro di mercoledì vedrà la partecipazione di Ottorino Bartolini, che ha preparato un intervento sul tema “Il Primo Censimento Generale della Popolazione dell’Italia Unita (1861)”, seguirà quello “L’evoluzione demografica della popolazione di Cervia dal primo Censimento (1861) ad oggi” di Renato Lombardi, storico e ricercatore. Durante l’incontro verranno anche proiettati documentari con immagini d’epoca.

La scelta di concentrarsi sul tema demografico, con particolare riferimento al censimento, è data non solo dalla sua attualità (il censimento generale Istat attualmente in programma), ma anche dal fatto che quest’anno si è celebrato il cento cinquantesimo dell’Unità d’Italia che merita un approfondimento sul tema della popolazione e del suo sviluppo.

“Il Sale della Storia” è un’iniziativa promossa dall’associazione culturale “Casa delle Aie Cervia”, molto attiva su queste tematiche, con il sostegno del Circolo Pescatori la Pantofla, del Gruppo Archeologico Cervese, dell’Associazione Culturale Castiglionese Umberto Foschi, del Gruppo Culturale Civiltà Salinara, della Libera Università  per Adulti di Cervia e con il patrocinio del Comune.

L’appuntamento è per mercoledì dalle 17 nella sede del Museo del Sale di Cervia. L’iniziativa è a ingresso gratuito.

I pescatori di Cervia e San Benedetto si incontrano

I pescatori della Romagna e delle Marche si uniscono. Almeno così capita a quelli marchigiani di San Benedetto del Tronto che sabato 29 ottobre scorso sono partiti – con una delegazione di 50 – per andare a conoscere i loro omologhi di Cervia.

L’Associazione Pescatori Sambenedettesi è una onlus che lo scopo di mantenere vivo e rivalutare il ruolo sociale dei pescatori della zona e diffondere la cultura marinara e di organizzare attività culturale e turistiche; così come i pescatori del circolo di Cervia “La Pantofola” si impegnano in attività che abbiano al centro il mare e il lavoro del pescatore.

Durante la gita a Cervia i due gruppi hanno visitato alcune zone che sono caratteristiche della cultura marinara romagnola come il Museo della Civiltà Marinara, il Museo delle Anfore e il Museo Ittico.

Era presente all’incontro anche l’assessore alla cultura e al turismo di San Benedetto del Tronto, Margherita Sorge, che è stata omaggiata con una ceramica contenente un antico sale di Cervia, quello della salina Camillone. Lo scambio è avvenuto durante una tavola rotonda a cui hanno partecipato Pasquale Pignati, presidente dell’ Associazione Pescatori di San Benedetto del Tronto e Silvano Rovida, presidente della “La Pantofola”.

“La Pantofola” è nata nel 1975 come punto di ritrovo della famiglie dei pescatori e, da statuto “intende rappresentare e tenere alta la tradizione marinara della comunità cervese; vuole raccogliere attorno a sé tutti coloro che amano il mare e le arti marinare; ispira la propria azione al principio di solidarietà fra tutte le Associazioni del tempo libero, siano esse sportive che culturali, al rispetto delle norme e delle leggi che regolamentano la vita del Paese, per la parità dei diritti dei cittadini, per la pace, l’ecologia”. Oggi è anche un ristorante piuttosto rinomato e un centro culturale.

Per maggiori informazioni: www.circolopescatoricervia.it.

Cervia: molto bene il turismo nel mese di settembre

La Provincia di Ravenna ha recentemente diffuso i dati relativi alla stagione turistica 2011, con un focus particolare sul mese di settembre 2011. Cervia si piazza con ottimi risultati, addirittura i migliori di tutta la provincia di Ravenna.

Nel comune infatti si sono registrate il maggio numero di presenze e la migliore percentuale del mese: 371.463, con un incremento, rispetto al 2010, del 7,83%.

Per quanto riguarda le presenze nei nove mesi del 2011 (gennaio-settembre) per la località del sale si parla di 3.821.075 presenze, 90 mila in più rispetto al 2010, con un aumento percentuale del 2,43%.

Per quanto riguarda, invece, gli arrivi di settembre, si parla di 648.052, un bel più 5,91% rispetto allo stesso periodo del 2010. Su base provinciale, invece, si parla di un più 4% nelle presenze e un più 15% negli arrivi. Questo dato è però relativo al solo mese di settembre: su base annua l’aumento registrato è del 2%.

A cosa si deve questo successo? Prima di tutto ai turisti stranieri, i cui arrivi sono aumentati, nel 2011, del +14,2%, registrando circa 1.313.674 presenze. Da dove arrivano questi turisti? Soprattutto dalla Germania: il mercato tedesco, infatti, rappresenta il 29,5% di tutto il mercato “estero” con un picco del 37% di presenze nel mese di agosto 2011. Gli altri paesi che hanno molto partecipato a questo incremento sono Russia, Francia e Svizzera.

In generale le presenze di stranieri da inizio anno sono state ben 1.313.674, l’8,4% in più rispetto al 2010.
In crescita anche i dati di coloro che arrivano dall’Asia: sono state ben 21 mila i turisti provenienti da quest’area, con un aumento di 4 mila presenze rispetto al 2010.

Cervia festeggia la Liberazione

Si sono concluse a Cervia sabato 22 ottobre le celebrazioni del 67° anniversario della Liberazione della città dopo il periodo nero del Fascismo e della Seconda Guerra Mondiale.

La cerimonia ufficiale si è tenuta in Consiglio Comunale, momento durante il quale è stata consegnata alla città la Medaglia al Merito Civile. Questo riconoscimento è stato voluto da tutte le forze politiche della città, dall’ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia), dalle Associazioni d’Arma e Combattentistiche e dai molti comitati di singoli cittadini.

Alla cerimonia è seguito il concerto della banda “Città di Cervia” e un corteo per le vie cittadine che si è concluso con la deposizione delle corone alle lapidi e ai cippi del Centro storico.

Durante la cerimonia è stato particolarmente commovente il concerto della  Scuola Pascoli, i cui ragazzi hanno eseguito, in onore del 150° dell’Unità d’Italia, l’inno di Mameli. Erano presenti alla manifestazione il Prefetto di Ravenna, Bruno Corda, il Senatore Widmer Mercatali, il consigliere regionale Miro Fiammenghi per la Regione Emilia Romagna e le autorità civili e militari della città di Cervia.

Il sindaco di Cervia ha approfittato dell’occasione per consegnare un riconoscimento a sei cittadini di Cervia – Tommaso De Biase, Maria Rosa Fusconi, Alma Giannettoni, Oberdan Guidazzi, Paolo Romagnoli, Anselmo Rossi – che si sono distinti per aver combattuto per la libertà del popolo italiano e per per aver diffuso valori positivi ai giovani. A loro è stata consegnata una medaglia coniata per l’occasione dal “Coordinamento 25 ottobre ’44” che vuole celebrare il ritrovo di giovani combattenti per la libertà che si ritrovarono a Carraie il 25 ottobre 1944.