Cervia: torna “Sapore di Sale 2012”

Sono finalmente state decise le date nelle quali si terrà “Sapore di Sale 2012”. L’edizione di quest’anno di questa famosa manifestazione dedicata all’oro bianco di Cervia si terrà dal 7 al 9 settembre prossimi, e tra le altre cose, celebrerà il Centenario di Milano Marittima che proprio quest’anno ricorre.

“Sapore di Sale” è ormai una manifestazione di indiscusso successo che quest’anno è giunta alla sua diciassettesima edizione. I dati dell’edizione del 2011 da questo punto di vista parlano chiaro: 80.000 presenze tra stand e bancarelle, 8 mila visitatori al Museo del Sale di Cervia (Musa) e circa mille persone che hanno visitato le saline di Cervia con le visite guidate.

Anche per l’edizione di quest’anno sono previste degustazioni, bancarelle, cibo in strada, spettacoli, discussioni, incontri, mostre e escursioni nella natura. Come ogni anno, da non perdere, la “Rimessa del Sale” – in dialetto “Armesa de Sel” – che inaugura la festa. In questa occasione a tutti i presenti viene distribuito il sale di Cervia. Per questa edizione è prevista una celebrazione di Milano, in onore del Centenario di Milano-Marittima: molti piatti tipici del capoluogo lombardo verranno rivisitati in chiava marittima e romagnola, a partire dal classico risotto o dalla cotoletta. Sempre durante “Sapore di Sale 2012” verrà aperta la prima forma di Parmigiano Reggiano “Vacche Rosse” al Sale di Cervia, stagionato di 24 mesi, di Grana d’Oro.

“Sapore di Sale 2012” è una manifestazione organizzata da Tuttifrutti e Atlantide e ha il patrocinio del Comune di Cervia. Inoltre la manifestazione è stata inserita nel cartellone del “Wine Food Festival Emilia-Romagna” e in quello del “Circuito Enogastronomico del Delta: antichi sapori tra la terra e il mare”.

A Cervia ballerini da tutta Europa per il Premio DanzaEuropa


Dal 30 marzo al primo aprile a Cervia si ritroveranno i migliori ballerini in arrivo da tutta Europa per la XXII edizione del Concorso Premio DanzaEuropa. Si tratta di un prestigioso concorso che mette insieme i talenti dei migliori teatri europei, con le promesse di domani: i più piccoli partecipanti, infatti, hanno solo sei anni.

Durante questa tre giorni saranno rappresentati tutti gli stili di danza, dalla classica, passando per l’Hip Pop e la danza moderna. Una sezione speciale sarà anche dedicata ai giovani coreografi. Il Concorso Premio DanzaEuropa si terrà al Centro Congressi Le Saline ed è organizzato da Ludt Dance & Theatre e da DanzaEuropa di Mantova. In premio ci sono ben 40.000 euro in Borse di Studio, che permetteranno ai giovani partecipanti di accedere a prestigiose scuole e festival dedicate alla danza in tutta Europa e negli Stati Uniti.

Il Concorso Premio DanzaEuropa sarà anche un momento di grande effervescenza per Cervia, che vedrà arrivare ballerini ed esperti da tutto il mondo. Gli interessati a venire a Cervia per questa manifestazione sono invitati a contattare l’Ufficio del Turismo di Cervia tramite il centro prenotazioni telefonando allo 0544/72424 o allo 0544/724242 dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 17.30, oppure scrivendo una mail a info@cerviaturismo.it.

I partecipanti, che verranno proclamati il primo aprile, saranno giudicati da una giuria di professionisti. Tra i nomi noti che sono passati dal palco del Concorso Premio DanzaEuropa ricordiamo Massimo Gerardi, Alessandro Bizzi, Giuseppe Di Ruggiero, Eleonora Abbagnato, Luca Peluso, Adina e Andreea Izabela Jura.

I bagni di Cervia in mostra

Dallo scorso sabato 3 marzo, e fino al prossimo 1° aprile, al museo del Sale di Cervia si terrà una mostra dedicata allo stabilimento balneare di Cervia. La mostra si intitola “Lo stabilimento Bagni” e mette in mostra 14 immagini che raccontano al visitatore la storia dello stabilimento, la famosa e storica area dedicata ai bagnanti che venivano a Cervia nei primi anni del Ventesimo secolo.

Lo stabilimento era una piattaforma in legno che veniva costruita a un centinaio di metri dal mare collegato con lunghe passerelle. Le cabine erano divise tra maschili e femminili, collegate con un’area comune dove ci si poteva intrattenere, ballando o ascoltando musica. La struttura, abbastanza grande da poter ospitare anche un’orchestra, veniva poi letteralmente “smontata” alla fine della stagione estiva, per poi venir rimontata negli anni a venire. Sarà solo a partire dagli anni Quaranta del secolo scorso che lo stabilimento diventa una struttura in cemento, e quindi fissa e stabile sulla spiaggia di Cervia.

Il museo del Sale di Cervia si trova in via Nazario Sauro, nella sede dei Magazzini del Sale. Il museo è nato alla fine degli anni Ottanta su volontà del “Gruppo Civiltà Salinara di Cervia”. Lo scopo del museo era quello di raccogliere, catalogare e stimolare la ricerca sulla cultura materiale del sale, su come veniva raccolto e sulla storia di questo antico mestiere, così legato alla storia di Cervia. Il museo è aperto in serata nel periodo estivo (20:30 – 23:00) e il pomeriggio (a partire dalle 15:30) in primavera e autunno. Per maggiori informazioni chiamare il numero 0544 977592.

Cervia: gli eventi dell’estate 2012

Ancora non è finito l’inverno ma Cervia già si prepara alla prossima stagione estiva, organizzando eventi per intrattenere i turisti e i cittadini di Cervia non appena escono i primi soli.

Per cominciare torna il classico Mercato dell’Antiquariato: un evento sempre molto apprezzato che si tiene tutti i mercoledì in piazza Garibaldi a partire dal tramonto e fino a tarda sera. Gli amanti degli “antiques” potranno, a partire dal prossimo 23 maggio, passeggiare per la cittadina romagnola alla ricerca di vecchi oggetti da rigattiere, cartoline, foto d’epoca, mobili da restaurare e abiti usati. Il mercato dell’Antiquariato di Cervia è famoso in tutta la Romagna perché riunisce oltre 100 espositori, in arrivo da tutto il Nord Italia. Si tratta di un’occasione per una fresca passeggiata estiva e, magari, per trovare il pezzo d’occasione che cercavi da tanto!

Sempre a maggio ritorna un’altra manifestazione molto amata, sia dai cervesi che dai turisti: Cervia città giardino. Dal 26 maggio 2012, infatti, sarà possibile ammirare nel centro di Cervia fiori e piante in arrivo da tutto il mondo. Si tratta di una grande mostra a cielo aperto che gli amanti del gardening non possono perdere: in arrivo a Cervia ci sono, infatti, i migliori giardinieri di tutto il mondo, che allestiranno le aiuole e i parchi cittadini con le ultime tendenze del settore.

Inoltre, in occasione del primo centenario di Milano Marittima, quest’anno si attendono in città oltre cinquanta espositori, in arrivo da città di tutto il mondo, per celebrare il primo secolo della città più famosa della Romagna.

Cervia: una mostra dedicata a Giuseppe Palanti

Dal prossimo 5 maggio al 2 settembre i Magazzini del Sale di Cervia ospiteranno una mostra dedicata a uno degli artisti più eclettici del Novecento, la cui storia e il cui lavoro sono profondamente legati a Cervia e a Milano Marittma. Si tratta del pittore e scenografo Palanti, con la mostra “Giuseppe Palanti. La pittura, l’urbanistica, la pubblicità da Milano a Milano Marittima”.

Giuseppe Palanti (Milano 1881 -1946) è stato un artista a tutto tondo: scenografo, pittore, pubblicitario, illustratore e figurinista. Palanti fu docente all’Accademia di Brera, che frequentò anche da studente, lavorò come scenografo alla Scala di Milano e fu uno dei protagonisti del Simbolismo e del Divisionismo. Tutta la sua carriera fu dedicata all’arte applicata. Si occupò di ceramiche, di stoffe, di vetrate, di ferri battuti, di cuoio e di metallo. Tra i suoi clienti ebbe nomi come Mata Hari e Grazia Delledda.

Nel 1911 fu promotore della costruzione, a Cervia, di un centro residenziale e di vacanze e gran parte del piano regolatore della città. Giuseppe Palanti fu tra coloro che iniziarono il progetto di “Città Giardino” che portò poi alla fondazione di Milano Marittima. La mostra di Palanti si inserisce, infatti, nei festeggiamenti per il centenario di Milano Marittima, a cui saranno dedicati la maggior parte degli eventi del 2012.

La mostra “Giuseppe Palanti. La pittura, l’urbanistica, la pubblicità da Milano a Milano Marittima” si terrà quindi ai Magazzini del Sale, in via Nazario Sauro a Cervia. Per maggiori informazioni telefonare al numero 0544 979267 o visitare il sito del Comune di Cervia ( www.comunecervia.it).

Turismo: Cervia si promuove nel Benelux

Martedì 24 gennaio i Comuni di Ravenna e Cervia saranno ad Amsterdam per illustrare le loro bellezze e la loro offerta culturale al Paese dei tulipani. Si tratta di una grande iniziativa che vedrà le due città anche ad Anversa, dal 26 al 30 gennaio prossimi, in occasione del Salon des Vacances di Anversa, la fiera turistica più importante dell’area Benelux.

La trasferta delle due città è stata possibile grazie a un’iniziativa del progetto Unione di Prodotto Costa dell’Emilia-Romagna, su cui hanno lavorato anche i Comuni di Ravenna e Cervia, Ascom, Confesercenti e la provincia di Ravenna.

Andrea Contini, assessore al turismo di Ravenna, spiega che lo scopo di questa iniziativa è proprio la promozione del turismo in Europa, attraverso la pubblicizzazione di un prodotto “unico” che mette insieme le spiagge di Cervia e Ravenna, il capitale artistico e storico-culturale di Ravenne e Faenza, l’entroterra della provincia, fatto di borghi e paesini sui colli e, ovviamente, l’offerta gastronomica ed enologica del territorio, fatta di specialità romagnole tradizionali. Inoltre, Ravenna si sta candidando al ruolo di “capitale della Cultura europea” e Milano Marittima quest’anno festeggia i primi cento anni: insomma, tutte iniziative che, insieme, rendono molto attraente il territorio.

Martedì 26 si parte quindi da Amsterdam, all’Hotel Hilton, con una presentazione dei territori e con un buffet di prodotti tipici. Saranno presenti le autorità della provincia e dei comuni, giornalisti, tour operators, produttori di prodotti del territorio e di vini, Società Gestione Campeggi Ravenna, Terre di Faenza e Ravenna Incoming.

Natale a Cervia con l’abete di Belluno


A Piazza Garibaldi, in pieno centro storico a Cervia, è stato allestito il grande abete di Natale che, quest’anno, è stato donato all’amministrazione comunale dal Comune di Belluno e dal Servizio Forestale Regionale di Belluno. L’abete arriva dalle Dolomiti, che sono recentemente state insignite del titolo “patrimonio mondiale dell’Unesco”.

La presenza di Belluno a Cervia è ormai un classico, la città veneta, infatti, sono diversi anni che partecipa alla manifestazione “Cervia Città Giardino” con allestimenti e decorazioni floreali che riscuotono sempre grande successo. Durante l’edizione del 2011 gli “Squaradori e Boscadori – Valle di Cadore” hanno realizzato, in diretta e di fronte al pubblico, le caratteristiche fioriere di larice di Belluno che ora si possono ammirare in piazzetta Pisacane.

Quest’anno, invece, l’amministrazione ha deciso di “salvare” un abete in collaborazione con l’Unità di Progetto Foreste e Parchi della Regione Veneto, all’interno del Progetto “Interventi di miglioramento boschivo nell’ambito di popolamenti forestali”: l’albero di Natale che sorge in Piazza Garibaldi, infatti, era destinato ad essere soppresso perché morente.

Per quanto riguarda le luminarie, invece, il Comune ha messo quest’anno un impianto Led per risparmiare elettricità. E la crisi effettivamente si sente: quest’anno forse, infatti, salteranno i tradizionali fuochi d’artificio del 5 gennanio a Cervia. Lo chiede Federalberghi Cervia al Comune come segno di austerità in questo periodo di Crisi: i fuochi, che costano circa 6 mila euro, secondo Federalberghi non hanno una vera funzione di richiamo, ma servono solo per intrattenere i residenti. Federalberghi chiede all’amministrazione di pensare a iniziative di lungo periodo, che mantengano vivo il turismo a Cervia.

Cervia: molto bene il turismo nel mese di settembre

La Provincia di Ravenna ha recentemente diffuso i dati relativi alla stagione turistica 2011, con un focus particolare sul mese di settembre 2011. Cervia si piazza con ottimi risultati, addirittura i migliori di tutta la provincia di Ravenna.

Nel comune infatti si sono registrate il maggio numero di presenze e la migliore percentuale del mese: 371.463, con un incremento, rispetto al 2010, del 7,83%.

Per quanto riguarda le presenze nei nove mesi del 2011 (gennaio-settembre) per la località del sale si parla di 3.821.075 presenze, 90 mila in più rispetto al 2010, con un aumento percentuale del 2,43%.

Per quanto riguarda, invece, gli arrivi di settembre, si parla di 648.052, un bel più 5,91% rispetto allo stesso periodo del 2010. Su base provinciale, invece, si parla di un più 4% nelle presenze e un più 15% negli arrivi. Questo dato è però relativo al solo mese di settembre: su base annua l’aumento registrato è del 2%.

A cosa si deve questo successo? Prima di tutto ai turisti stranieri, i cui arrivi sono aumentati, nel 2011, del +14,2%, registrando circa 1.313.674 presenze. Da dove arrivano questi turisti? Soprattutto dalla Germania: il mercato tedesco, infatti, rappresenta il 29,5% di tutto il mercato “estero” con un picco del 37% di presenze nel mese di agosto 2011. Gli altri paesi che hanno molto partecipato a questo incremento sono Russia, Francia e Svizzera.

In generale le presenze di stranieri da inizio anno sono state ben 1.313.674, l’8,4% in più rispetto al 2010.
In crescita anche i dati di coloro che arrivano dall’Asia: sono state ben 21 mila i turisti provenienti da quest’area, con un aumento di 4 mila presenze rispetto al 2010.